|  
 
 
| | | | | | |  
217.987
11.570.500

Condividi su: Condividi questa pagina su facebook!
 
Piste in paradiso, Beddy Boys e Maxigom male.  
Seconda vittoria per il Piste e Padula vuole la Coppa. Joga Malinho c'è!  
Fabio Padula, manita contro Cral Amiat.  
Iniziamo dalla conferma di un ottimo e determinato F.C. Piste, che dopo la vittoria di misura della scorsa settimana contro il Joga Malinho fa il bis contro il Cral Amiat, rispettando i favori dei pronostici ed evitando le insidie che potevano nacondersi dietro ogni angolo.
A confermarsi, in particolare, è un Fabio Padula che, incredibilmente, ha iniziato l’anno forse meglio di come aveva fatto l’anno scorso: cinque reti questa settimana per lui, e in due soli match disputati è già a quota nove; Bruno prova a tenere a galla i suoi con una doppietta, che però deve fare i conti con lo straordinario bomber avversario e la partita termina 8-4 per i padroni di casa.
Se dal Piste arriva una conferma, per i Beddy Boys arriva invece un clamoroso tonfo che premia il Real Esauriti, partiti fortissimi e capaci di espugnare un campo difficile come questo con un perentorio 2-9; vince per distacco la palma di MVP Mauro Chirico, autore di una cinquina che regala tre punti tanto importanti quanto prestigiosi ai suoi. Ai Beddy Boys, di contro, il compito di rimettere insieme i cocci e ritrovare la strada giusta.
È altrettanto clamoroso lo scivolone all’esordio per una big come il Maxigom, sorpresa sul proprio campo da un ottimo Joga Malinho e polverizzata con il punteggio di 1-8, frutto della tripletta di un grande Sciascia e della doppietta di un convincente Gambino; vi si aggiungono le reti di Brescia, Iacobone e Rampogni, mentre il gol della bandiera del Maxigom porta la firma di Frullani.
Netto riscatto, dunque, per il Joga Malinho dopo la sconfitta di misura della scorsa giornata, mentre è preoccupante il match disputato dai padroni di casa: a loro il compito di risorgere dalla prossima settimana.
 
info line: 334 79 82 723 tutti i giorni dalle ore 17 alle 22
©Copyright 2016 Andrea Barreca | Tutti i diritti riservati.